giovedì 3 agosto 2017

Recensione #201 - Il libro di Christopher di R.J. Palacio

Buongiorno lettori, ancora due giorni e poi sarò ufficilmente in ferieeeeee!!!! Voi? Già partiti o ancora al lavoro? Ma torniamo al blog...
Oggi sono nuovamente qui con la recensione di uno dei libri della serie Wonder Story, di R.J. Palacio, edita da Giunti. Oggi vi parlo del terzo volume, intitolato Il libro di Christopher, pag. 128.

Sinossi: Christopher e Auggie si conoscono da sempre. Nati nello stesso ospedale, da subito sono diventati migliori amici. In terza elementare, però, Christopher si è trasferito e ha perso un po' i contatti con Auggie. Adesso sono entrambi in prima media e Christopher non sta vivendo un momento felice: i genitori si stanno separando e sembra che tutto vada storto. Per questo, quando viene a sapere della morte di Daisy, la cagnetta di Auggie, non se la sente di chiamarlo. Non ha voglia di brutti pensieri.

Terzo libro della serie Wonder Story. Chritopher è uno dei personaggi che nel primo libro sono stati nominati dall'autrice ma cui la stessa non aveva dedicato spazio. Qui la Palacio ci regala il pensiero del ragazzo che da sempre è stato il migliore amico di August e che, da qualche anno, si è trasferito in un'altra città.
Christpher ci racconta come sia essere amico di un ragazzo come Auggie, di come da sempre si fosse dovuto abituare ad essere fissato ogni volta che lui e l'amico venivano in contatto con persone nuove; racconta di come la propria madre e quella di Auggie fossero indispensabili l'una per l'altra tanto che spesso la sua famiglia veniva messa in secondo piano per correre in aiuto durante i tanti ricoveri improvvisi del bambino. Christopher è un ragazzo come tanti altri che non chiede altro se non un po' di attenzione; un ragazzo da sempre fagocitato in una situazione più grande di lei, e che allontanandosene inizia a vederla con distacco. La Palacio, come nei libri precedenti, ci sa fare, cambiando pelle e modo di scrivere in base a quale sia il personaggio che vuole raccontarci. Anche in questo volume i temi trattati sono importanti: si passa dall'amicizia, ai rapporti famigliari, ai rapporti scolastici e vengono mostrati al lettore i pensieri di un ragazzo che evidentemente ha delle mancanze dovute al divorzio dei genitori ma anche al peso che Auggie ha sempre avuto sulle loro vite. Un libro che ancora una volta mi ha permesso di riflettere e di credere che sia necessario che questa serie venga letta nelle scuole, dai ragazzi ma anche dai professori. Poco più di centoventi pagine che racchiudono un mondo che ci viene svelato pian piano e che si inserisce perfettamente nella serie grazie all'espediente dei diversi volumi che trovo sia una scelta azzeccata, capace di tenere alta l'attenzione del lettore sul tutti i personaggi che intervengono nella storia.
Un libro che consiglio senza riserve!
Che ne pensate? Lo avete letto? Avete voglia di dirmi come lo avete trovato?

VOTO: 


2 commenti:

  1. Io per il momento ho letto solo "Wonder" ma mi è piaciuto moltissimo, e anche io credo che sia una lettura meravigliosa, sia per i ragazzi che per gli adulti!
    Voglio leggere soprattutto "Il libro di Julian", sono curiosa di conoscere il punto di vista del 'bullo' della storia, e sono sicura che anche quello fa riflettere.
    Trarranno presto un film da "Wonder", con Owen Wilson e Julia Roberts nei panni dei genitori di Auggie, e sono curiosissima di vederlo. Pensi che andrai a vederlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Credo che tra i tre libri in aggiunta rispetto a Wonder quello su Julian sia sicuramente quello meglio riuscito.
      Spero di riuscire ad andare a vedere il film perché sono proprio curiosa di vedere se renderà quanto il libro! :)

      Elimina