giovedì 13 aprile 2017

Leggendo SerialMente - Gruppo di Lettura #2 - Sconda Tappa - La casa dei Ragazzi speciali di Ransom Riggs

Buongiorno lettori, eccoci di nuovo al gruppo di lettura dedicato alla serie completa di Miss Peregrin di Ransom Riggs e pubblicata da Rizzoli. Stiamo leggendo e commentando il primo volume della serie: La casa dei ragazzi speciali. Vi ricordo che potete iscrivervi in qualsiasi momento, per saperne di più trovate tutte le informazioni qui.
Bando alle chiacchiere, veniamo alle date:


Prima di passare allo spoiler senza freno ci ricordo la suddivisione dei volumi:

LA CASA DEI RAGAZZI SPECIALI
06 aprile 2017 - Un libro per amico: commento da pag. 0 a pag. 150 (i primi 5 capitoli). - Link qui
13 aprile 2017 - Un libro per amico: commenteremo insieme da pag. 153 a pag. 263 (fino cap. 8 compreso).
20 aprile 2017 - Desperate Bookswife: commento da pag. 267 a pag. 378, ovvero fino al termine del romanzo.




HOLLOW CITY
Ci comportiamo come se la trilogia fosse raccolta in un unico volume, quindi abbiamo appena terminato il volume uno ma senza ulteriori presentazioni iniziamo a leggere il secondo.
27 aprile 2017 - Un libro per amico: commento da pag. 19 a pag. 168, (fino capitolo 5 compreso)
04 maggio 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo insieme da pag. 171 a pag 312 (fino capitolo 10 compreso)
11 maggio 2017 - Un libro per amico: commenteremo da pag. 315 a pag. 430 (fine libro).

LA BIBLIOTECA DELLE ANIME
18 maggio 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo da pag. 17 a pag. 164(fino al capitolo 3 compreso).
25 maggio 2017- Un libro per amico: commenteremo insieme da pag. 167 a pag. 300 (fino al capitolo 6 compreso).
01 giugno 2017 - Desperate Bookswife: commenteremo da pag. 303 a pag. 488 (fino alla fine del libro).

A breve vi comunicheremo anche la suddivisione dell'ultimo uscito I racconti deli speciali.


ATTENZIONE SPOILER!!!!!
  
Nella tappa precedente avevamo lasciato Jacob su un carro con Emma e Millard diretti verso il luogo in cui avrebbero potuto incontrare Miss Peregrine.
In queste nuove pagine lo vediamo arrivare ad una casa che non è quella diroccata ed abbandonata che aveva scoperto nelle sue peregrinazioni sull'isola ma è una casa perfetta, per nulla abbandonata, con ogni cosa al suo posto ed un giardino pieno di bambini: i bambini speciali.
Emma nelle prima pagine di questa nuova parte continua a ritenere Jacob uno spettro, anche quando Miss Peregrine, vedendolo, le fa notare la grandiosa somiglianza con Abe, suo nonno.
Grazie a Miss Peregrine Jacob comincia a capire qualcosa in più su quel mondo, che ripercorre all'infinito il 3settembre 1940, e capisce qualcosa in più anche su suo nonno, scoprendo l'amore che provava per Emma e venendo a conoscenza del fidanzamento in atto tra i due quando Abe partì per la guerra.
Abe però, nonostante il grande sentimento per la ragazza scelse l'amore per la libertà, tanto da decidere di lasciare l'anello e l'immortalità che questo poteva garantirgli per rincorrere una vita che lo avrebbe portato inesorabilmente alla morte. Una scelta difficile che sicuramente condizionò tutta la sua vita, compreso il rapporto con la moglie e con i figli. Ecco di erano le lettere che il padre di Jacob racconta di aver trovato nascoste in casa, erano di Emma, ma ancora non è chiaro perchè Abe fosse spesso lontano da casa. 
In questa parte l'autore fa emergere in modo chiaro la doppia faccia del mondo degli speciali: un'immortalità cui molti potrebbero anelare contrapposta con la monotonia di una continua e infinita ripetizione di un unico giorno sempre uguale a se stesso.
Miss Peregrine racconta a Jacob - e a noi - dell'anello in cui vive con gli speciali, degli altri anelli, della sua capacità di cambiare forma in quel falco che il nonno gli aveva chiesto di ritrovare, e infine racconta delle altre Ymbryne, coloro che come lei manipolano il tempo e si occupano degli anelli e degli speciali.
Ho riso tantissimo dell'affermazione di Miss Peregrine:
Solo le donne nascono Ymbryne, grazie al cielo! I maschi non hanno la serietà e il temperamento richiesto a persone con responsabilità così gravose. 
Scritto da un uomo poi dà una certa soddisfazione ahahahahahah
Ma torniamo a ciò che succede nei capitoli...
Jacob continua a passare sempre più tempo insieme agli speciali, saltando dal passato al presente con una facilità che da subito mi hanno fatto pensare che anche lui avesse qualche caratteristica speciale, idea che mi è stata confermata da Emma. Lei infatti alla fine di questa parte chiede a Jacob di restare e all'affermazione del ragazzo che dice di non avere nulla di speciale lei gli risponde che solo gli speciali possono vedere i mostri.
Emma e Jacob si avvicinano sempre di più fino a baciarsi ma il ragazzo ha sempre il dubbio che lei sia attaccata a lui più per il ricordo del nonno che non per i sentimenti che nutre veramente.
Anche Jacob chiede a Emma di passare un po' di tempo nel futuro con lui, lei accetta solo per pochi minuti ma abbastanza perchè lui possa scattargli delle fotografie.
Due personaggi non mi convincono di questa parte: 
  • il dottor Golan che appare, seppur telefonicamente, sembrando troppo permissivo verso Jacob nonostante il padre gli racconti che il ragazzo passa molto tempo da solo ad esplorare la casa diroccata
  • l'ornitologo che arriva sull'isola proprio quando Jacob inizia a fare avanti e indietro tra gli anelli.
Mi chiedo se se siano entrambi spettri sotto mentite spoglie o se addirittura siano la stessa persona. Non ricordo questo particolare dalla lettura precedente quindi sono veramente curiosa di andare avanti per scoprirlo.
Vi ricordo che la prossima tappa sarà il 20 aprile sul blog Desperate Bookswife e commenteremo fino alla fine di questo primo volume.
Ed ora la parola a voi, ai vostri spoiler e ai vostri commenti!!!

20 commenti:

  1. Ciao Dany! Questo libro mi sta coinvolgendo sempre di più! L'autore è riuscito a creare un mondo fantastico ma assolutamente credibile all'interno dell' "anello", anche se i bambini speciali mi inquietano parecchio, soprattutto Enoch e la sua capacità di far vivere cose morte e inanimate. A tal proposito spero si scopra com'è morto Victor e soprattutto perché lo tengono in casa... questa miss Peregrine farà anche del bene ai suoi bambini speciali, ma è bella strana anche lei! Hai ragione sul dottor Golan, sono sempre più convinta che nasconda qualcosa! E i mostri? Voglio sapere dei mostri! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che continua ad appassionarti!

      Elimina
  2. Ciao Daniela,
    appassionante! Eh non sono riuscita a fermarmi... impossibile!
    Il dott. Golan in effetti è molto equivoco. Ma anche alcuni ragazzini, con alcune Specialità, non mi farebbero dormire sonni tranquilli;-)
    E che dire degli anelli e della vita sempre ripetitiva che vi si vive all'interno. Non stupisce che il nonno abbia voluto andarsene e farsi una VITA, perchè quella in effetti vita non è più.
    Però, piuttosto che morti...
    Eh i mostri sono proprio dei mostri, ma di più non dico, perchè lo leggerete nella 3a parte, dove tutto si concretizza con informazioni ed avvenimenti che cambieranno la Casa.
    Arrivederci al prox appuntamento, CIAO!, Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che stai riuscendo a leggere con noi, anche scappando un po'avanti ahahahahahah

      Elimina
  3. Trovo la scrittura molto scorrevole e mi sto affezionando sempre di più ai protagonisti, fin dall'inizio ho sospettato che Jacob avesse qualche potere, finalmente la conferma. Sono molto curiosa riguardo a Victor, chissà cosa gli è successo... Mi ha fatto molto ridere la parte in cui dicono la loro età 😝 anche questa volta è stato difficile fermarsi e non vedo l'ora di ricominciare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhaha hai ragione, anche la parte delle età è divertente!

      Elimina
  4. La lettura di questo libro mi sta coinvolgendo sempre di più. Nutro seri dubbi sulla bontà d'animo del dottor Golan, detto fra noi non mi ispira fiducia!
    Mi piace molto invece Jacob, malgrado i suoi infiniti problemi ( motivo per cui è finito in analisi), accetta di buon grado le novità che gli si presentano ogni giorno e si adatta alla vita della casa con molta tranquillità malgrado questi bambini speciali siano parecchio inquietanti, non solo, fare avanti e indietro attraverso un anello che consente di ripetere all'infinito lo stesso giorno non mi sembra tanto normale, penso che alla sottoscritta metterebbe un po' di paura!
    In questa parte poi cominciano ad emergere vicende accadute ad Abe e Jacob riacquista fiducia nel nonno. Tutto ciò che gli ha raccontato si dimostra reale e ora Jacob lo sta sperimentando. C'è solo da scoprire chi è l'ormai tolgo apparso sull'isola: che sia qualcuno che vuole tenere d'occhio Jacob? Forse i bambini di miss Peregrine non sono al sicuro? Sono curiosa di scoprirlo.
    Pur non essendo il fantasy uno dei miei generi preferiti questo libro mi prende parecchio .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Jacob credo sia delineato perfettamente!
      Anche io non sono per i fantasy ma credo che questo sia un fantasy un po'atipico, molto credibile nonostante tutto!

      Elimina
  5. Questa seconda parte del libro mi è piaciuta molto, finalmente siamo entrati nel vivo e abbiamo conosciuto Miss Peregrine e i suoi Speciali, ho trovato bellissimo come siano tutti così diversi tra loro ma riescano a convivere con facilità. La loro vita che sembra perfetta nasconde in realtà molto dolore, vedi Victor o la voglia di carpire informazioni sull'esterno e sul futuro.
    Jacob è un bel personaggio, sicuramente la sua dote nascosta è la stessa del nonno, cioè vedere i mostri, e mi aspetto una terza parte incentrata proprio su questo, sono curiosa di scoprire cosa accadrà e come evolverà la situazione che sembra eternamente bloccata al 3 settembre 1940! Emma mi ha fatto tanta tenerezza, vive nel ricordo di Abe nonostante lui l'abbia abbandonata (o è andato via per proteggerla in qualche modo?) ma ho trovato il suo comportamento con Jacob un po' affrettato. Concordo con voi sul misterioso ornitologo e sul dottor Golan che continua ad essere sempre più sospetto, soprattutto dopo la telefonata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emma credo sia attaccata al ricordo dell'amore verso Abe più che a Jacob

      Elimina
  6. Ciao Daniela! Non vedevo l'ora di commentare questa tappa per poi proseguire con la lettura del libro! Già, perché mi sono imposta di non andare oltre prima di aver commentato qui per ricordarmi appieno lo spirito con cui ho letto questa parte, senza farmi condizionare da quel che succederà nei capitoli seguenti!! ;-)
    Devo dire che sono entrata molto di più nel mondo degli speciali in questa parte, e sono rimasta alquanto stupita di capire che per loro il mondo dell'anello è, purtroppo, una sorta di idillio e allo stesso tempo di prigione, visto che non potrebbero sopravvivere al di fuori di esso... io pensavo che al di fuori dell'anello la loro vita sarebbe stata resa difficile dai Normali, invece a quel che mi pare di intuire non resisterebbero nemmeno un giorno visto che, per la realtà, loro sono proprio morti in quel bombardamento del 3 Settembre 1940!! O.O Ci son rimasta malissimo a scoprirlo (o intuirlo, visto che non è stato scritto chiaramente ma lo si legge tra le righe), quindi fosso anche intuire perché Abe abbia deciso di uscire dall'anello...perché lui non voleva sentirsi prigioniero o per lo meno era riuscito a scappare prima del bombardamento! O forse no? Questa parte non mi è per nulla chiara: l'anello è stato creato il 3 Settembre 1940? ma Abe quindi se n'era andato dalla casa prima che venisse formato l'anello? e come poteva poi sapere della sua esistenza se non era rimasto coinvolto?
    Insomma, qualche dubbio me lo porto nella lettura della terza parte, e sicuramente me ne sorgeranno altri!! ;-)
    Certo è che fin'ora questa seconda parte mi è piaciuta molto, entrare nella mentalità degli Speciali è stato decisamente curioso, anche se non ne sappiamo ancora moltissimo, e poi come è morto il bambino nascosto nella camera al piano di sopra, con la porta chiusa a chiave??
    Ah, piccola noticina: concordo con quel che hai scritto Daniela, solo che mi sa che hai scritto un piccolo spoiler nello spoiler: la parte delle foto ad Emma non c'è scritta fino a pagina 263! :-P Scommetto che è subito dopo... o sono io che me lo sono perso? Mi pareva che Emma e Jacob avessero iniziato a frequentarsi più assiduamente, ma che non si parlasse ancora di foto... ;-)
    Detto questo, mi getto nella lettura dei prossimi capitoli!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della foto l'ho letta e mi ricordo.. forse dipende dall'edizione?

      Elimina
    2. Ah sì?? O.o In che capitolo? Così me lo rileggo... io ho la versione "La casa dei bambini speciali" del 2011...

      Elimina
    3. Allora, per questa tappa era da leggere fino al capitolo 8 compreso. Nella mia edizione la fotografia è a pag. 215, qualche pagina prima della fine del capitolo 7. Facci sapere se i capitoli sono divisi in modo diverso o se cambiano solo le pagine!

      Elimina
  7. Di, anch'io ho perplessità su Golan e sull'ornitologo. Il dottore è troppo permissivo, ci starebbe anche, ma di solito gli specialisti non lo sono così tanto. l'ornitologo secondo me è dietro la morte delle pecore ed è certamente sospetto.
    Invece mi ha stupito che il dono di Jacob sia quello raro di suo nonno di vedere i mostri. Ammiro però il nonno per aver avuto il coraggio di andare via e vivere la sua vita. Ma mi dispiace che abbia abbandonato Emma, anche arrabbiata, e che si sia rifatto una vita. Era lo stesso sentimento per la nonna di Jacob? Cosa provava lui?
    Ammetto che anziché essere entusiasta ero angosciata da quell'eterno presente dell'anello. Io credo che impazzirei soprattutto se scoprissi che una volta uscita morirei in pochi istanti, se fossero passati troppi anni.
    Comunque finora la lettura è assai avvincente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'anello è veramente angosciante come idea!

      Elimina
  8. adoro sempre di più questa storia! Oltre a essere originale è appassionante e mi sento un po' speciale anche io! Jacob è un ragazzo molto dolce e premuroso. Si vede che nella sua vita manca qualcosa e forse trovando miss P e i ragazzi speciali riuscirà a colmare il vuoto che sente. Il suo coraggio è innegabile, quanti di noi si sarebbero avventurati alla ricerca di un falco pellegrino solo perché il nonno gliel'ha consigliato? E poi dopo quello che pensa (ora sa che è vero) di aver visto! brrr tutta la situazione nella casa di miss P e del suo anello è incredibile e ne sono rimasta affascinata. Ho paura dell'ornitologo, mi da poca fiducia. Un po' mi spiace anche per il padre di Jacob.. in fondo non è colpa sua se Abe non è stato un buon padre.. mi accodo al coro di impossibile fermarsi e prosegui!XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Sono contenta che questo libro stia piacendo!

      Elimina
  9. Eccomi, ultimo commento, così non rischio di spoilerare!
    Questa parte è avvincente e interessante e tiene incollati alla lettura tanto che è difficile staccarsi (non so come stiate facendo voi, io l'ho letto poco tempo fa e l'ho letto tutto insieme in pochissimo tempo!).
    Le avventure di Emma e Jacob e di tutti i ragazzi speciali sono interessantissime, e anch'io durante la lettura mi ponevo tante delle domande che vi siete poste voi..chi è il dottor Golan in realtà, chi è l'ornitologo e cosa c'entra nella storia (perchè qualcosa c'entra sicuro!) e come fa Jacob a vedere i mostri visto che lui non si ritiene speciale! e la misteriosa Miss Peregrine! e la casa dei bambini speciali, e i salti nel tempo, e la casa ferma nello stesso giorno alla stessa ora per anni e anni...insomma andate avanti perchè il romanzo sarà sempre più avvincente!!!!

    RispondiElimina